Piemonte

Il ruolo vino in Piemonte è stato fondamentale per lo sviluppo della moderna enologia Italiana. Proprio qui ha avuto inizio quella straordinaria rivoluzione nel mondo del vino che ha riportato l’Italia ai vertici della produzione di vini alta qualità. I vini Piemontesi, a parte poche eccezioni, sono monovarietali, cioè prodotti con un’unica uva.

I vitigni coltivati in Piemonte sono soprattutto a bacca nera, quali il Nebbiolo, che dà vita al Barolo e al Barbaresco, tra i più famosi vini rossi Italiani, la Barbera, nelle sue molteplici declinazioni regionali, il Dolcetto, la Croatina, la Freisa, la Bonarda, il Grignolino, il Brachetto, le Malvasie a bacca nera di Casorzo e di Schierano. Tra i vitigni a bacca bianca da ricordare sono gli autoctoni Cortese ed Erbaluce ed il Moscato bianco, che trova nella regione alcune delle sue massime espressioni, soprattutto spumantizzate, come l’Asti DOCG, ma anche ferme, come il Moscato di Loazzolo DOC.

In Piemonte si contano quindi un totale di ben 16 DOCG e 42 DOC, nessuna IGT.

PREZZO

Prodotto Carta dei vini

Visualizzazione del risultato