Marche

Le Marche hanno un territorio molto variegato, collinare per il 70% e montuoso per il 30%. Le fasce pianeggianti sono limitate a piccole aree lungo la costa e lungo il corso dei fiumi. Il clima delle Marche è molto vario, in funzione della disposizione e dell’altitudine dei rilievi. E’ più mediterraneo lungo la costa e verso sud e più continentale all’interno e verso nord.

I vitigni coltivati nelle Marche sono per il 60% a bacca bianca (soprattutto Verdicchio). Il Verdicchio è oggi fra le più interessanti uve autoctone a bacca bianca d’Italia, capace di vini complessi e di grande struttura. Tra i vitigni bacca nera i più importanti sono il Montepulciano e il Sangiovese. Nelle Marche si trovano anche vitigni autoctoni come il Lacrima, a bacca nera e caratterizzato da una originalissima componente aromatica e la Vernaccia nera. Nelle Marche si coltivano anche lo Chardonnay, il Ciliegiolo, la Passerina, il Pecorino, il Trebbiano toscano e la Malvasia bianca lunga.

Le Denominazioni di Origine per il vino nelle Marche includono, a partire dalla zona del Metauro, la Bianchello del Metauro DOC. La zona dei Castelli di Jesi è vocata al vino Verdicchio, con la Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC e Verdicchio dei Castelli di Jesi Riserva DOCG, così come quella del Verdicchio di Matelica Riserva DOCG. La zona costiera attorno al promontorio del Conero è invece vocata ai vini rossi a base di Montepulciano con la Conero DOCG e Rosso Conero DOC. L’area appenninica di Serrapetrona è nota per i vini spumanti a base del vitigno Vernaccia Nera (Vernaccia di Serrapetrona DOCG). I Colli del Tronto e i Colli Ascolani sono conosciuti per la Rosso Piceno DOC (vitigno Montepulciano) e la Falerio DOC, con i vitigni Trebbiano Toscano, Passerina, Pecorino.

PREZZO

Prodotto Carta dei vini

Prodotto Formato

Visualizzazione di 3 risultati